L'ordine sacro oltre

Antonio Santantoni

Questo volume, L’Ordine Sacro oltre, è il primo di una breve serie dedicata ai sette sacramenti. Ne è autore Antonio Santantoni, per molti anni docente di liturgia ad Assisi e in diverse università e facoltà teologiche romane. La serie ha un titolo che è già una dichiarazione d’intenti: Sacramenti oltre: oltre la crisi, oltre la storia, oltre gli abusi e gli errori. Oltre la stessa tradizione del secondo Millennio. Per ritornare alle sorgenti.
L’Autore è un nome noto ai cultori di liturgia. La sua tesi di laurea, nata nell’aula conciliare dove, giovanissimo, aveva quotidianamente accesso, ha suscitato l’interesse di autori di fama internazionale ed è ancora oggi un testo di riferimento per molti che vogliano avvicinarsi al rito e ai testi dell’ordinazione episcopale (L’Ordinazione Episcopale. Storia e teologia dei riti dell’ordinazione nelle antiche Liturgie dell’Occidente, Roma, Editrice Anselmiana, Analecta liturgica 2; 1976). I contenuti e lo spirito di quell’opera prima sono riproposti in questo volume che però si differenzia molto da quello: altri sono i problemi che oggi la Chiesa è chiamata a fronteggiare e a risolvere. Non più i grandi problemi teologici, quali la sacramentalità e la collegialità dell’episcopato, ma assai più quelli della vita di ogni giorno della Chiesa: ruolo dei diaconi permanenti, celibato dei preti e, soprattutto, più dirompente degli altri, se i ministeri ordinati convengano pure alle donne.
Con la chiarezza e la franchezza che lo distingue, l’Autore non si tira indietro davanti a nessuno di questi problemi, ma per tutti indica nuove possibili piste da seguire, anche le meno scontate e le più coraggiose. Le sue risposte si basano su ricerche e riflessioni assolutamente originali: non sulle parole dei teologi e neppure su quelle del magistero ufficiale, ma unicamente su ciò che la liturgia dice di sé stessa e dei misteri che sta celebrando. In questa ricerca la sua stella polare è stata l’aurea regola di Prospero d’Aquitania: si creda ciò che si prega e secondo ciò che si prega: «la regola della preghiera (lex orandi) sia di regola alla fede (legem statuat credendi)». È la liturgia la regola aurea della fede. Non può essere vero il contrario. Se non si vuole aprire la porta a ogni arbitrio di sognatore o di eretico.

Codice EAN: 978-88-6244-332-6

Formato / Format: 14 x 21

Argomento / Categoria: Sacerdozio - Ministero sacerdotale

Anno di pubblicazione / Year of pubblication: 2014

Pagine / Pages: 224

Disponibile / Availability: Sì

Prezzo / Price: 13,60 € 16,00 €

Quantità / Quantity:

Copyright MAXXmarketing Webdesigner GmbH